Due belle realizzazioni


IMG_0795

Nel mese di marzo sono riuscito nella libera di due mie splendide linee che ho chiodato.

La prima si trova a Ceredo Alta e si chiama “La Gran Dama” e lo giudico un tiro veramente bello e unico sia per la qualità della roccia che per lo stile…poco, piccolo e ovviamente in placca.

La Dama è un muro di 25 metri dove la prima metà della via ne fa il grado e poi molla un po fino in sosta. Questo tiro era coperto da un’albero che ne oscurava la partenza fino a quando l’ho tagliato e si è illuminato di speranza, era il 2012.

Giu li spit (donati dal Gian) e inizio a far un paio di giri ma si dimostra subito di difficile lettura e un paio di rinviaggi non sono tanto posizionati bene, poi il caldo…ma probabilmente queste scuse sono solo perchè dovevo lasciar maturare il tutto.

Marzo 2013, continua a piovere e i giorni veramente belli sono pochi ma tra una finestra e l’altra riesco con il Chicco a sistemare i due rinviaggi “sballati” e capisco bene tutti i movimenti. Sempre con il Chicco, al nono giro riesco nella libera con il rovescietto del chiave bello bagnato ma che magicamente non interrompe la fluidità dei movimenti…culo!? La grado 8a in attesa di ripetizioni…

Curiosità: Il nome della via è dato dalla suo fascino ottocentesco indescrivibile, provare per credere, e per ora è la via piu dura di Ceredo Alta.

La seconda opera d’arte è “Think Pink” al Sengio Rosso.

IMG_0793

Roccia sempre mega e verticalità al massimo con la parte superiore su appigli veramente minimi è il frutto di un 31 Dicembre (2012) passato con il trapano, questa volta in compagnia del Dami.

Passeranno poi tre mesi per la libera che avviene veramente a caso, una di quelle giornate perfette, fredde e con un grip incredibile…ci saranno stati 5/6 gradi…ma con la voglia di provare questi 30 metri indescrivibile. L’assicuratore è il Paolo Gaspari che, tra una cazzata e l’altra, ti fa sempre ridere e stare sereno.

Metto i rinvii su Think calandomi dal 6c a lato “Uomini di pietra”, aspetto cha anche il Paolo faccia il suo giro su Uomini e parto per una ricognizione sul tiro, arrivo al chiave, lo passo senza grossi problemi, due micro listine (forse tre) e sono gia all’ultimo rinvio…moschetto…rovescietto per la sinistra e dinamico alla cannetta che porta alla sosta…fatta!!! Incredulo guardo il Paolo che non ha smesso un’attimo di incitarmi, e gli confesso che non so come ho fatto a stare su!!

Ritorno con i piedi a terra e penso che era solo il settimo giro… 8a(+), attendo comunque ripetizioni, ma la sequenza alta è su robetta veramente piccola, paragonabile a Zeiss compressa in 15mt!

Curiosità: Il nome “Pensa Rosa” è dato dal caos generale che c’è nel mondo, dall’egoismo e dall’invidia che c’è verso il prossimo…in particolare è un caro consiglio ad una persona!

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...