“Eldorado” alla Chiusa di Ceraino

C’è un luogo nel Veronese dove il passato e il futuro si fronteggiano in silenzio: è la Chiusa di Ceraino, la grande gola che l’Adige percorre prima di lasciare definitivamente dietro di se le montagne e gettarsi nella pianura.

Sulla destra idrografica del fiume troviamo la storica falesia di Ceraino, famosa per le sue placche e per la qualità del calcare, mentre la sinistra idrografica (sponda orientale) vaga in un’atmosfera di mistero, quasi non ci fosse.

Al primo approccio si presenta decisamente incombente, la sua roccia sfuma da gialla a marrone fino a raggiungere il grigio sulle fasce finali. L’occhio si perde a seguire fessure, diedri, placche e canne bellissime per tutti i suoi 100mt di altezza.

Si sta parlando di un posto spettacolare: “Eldorado” alla Chiusa di Ceraino.

1.ELDORADO, no gradi

Sempre accompagnato da grandi amici, qui ho perfezionato la mia tecnica, nonchè etica, di aprire vie dal basso con cliff e trapano…apparte “L’avevo vista prima io” dove il trapano è stato usato solo alle soste.

CIMG5179

In apertura su “L’avevo vista prima io”

 

Questo posto è un qualcosa di magico per me, è la mia “tela” dove ho piena libertà di dipingere capolavori indelebili nel tempo, regalando ai ripetitori le stesse emozioni che ho provato io in apertura…e altri 2/3 progetti attendono solo il loro momento.

Capolavori appunto, da “Non è un Paese per Fichi” (2011, 7b max), alla superba “Muchas Gracias” (2013, 8a max), poi la super linea di “Sahara” (2012, 7a+/b max) e “Hotel Guantanamo” (2013, 7b max), fino a “Fuori come Merli” (2015, 7c max).

DSCF2497

In aperura sul capolavoro “Muchas Gracias”

DSCN0859

Sull’ultimo tiro di “Sahara”

DSC_9745

Sul secondo tiro di “Muchas Gracias”

DSC_1796

Sul secondo tiro di “Non è un paese per Fichi”

1.Fuori come Merli-tracciato

L’ultima nata “Fuori come Merli”

Tutte le vie sono bellissime e ottimamente chiodate, qualche run-out qua e la richiedono un po di convinzione, ma una volta raggiunto il prato sommitale di sicuro si sarà soddisfatti e ripagati delle fatiche.

Qui sotto il link di Planet Mountain con il racconto dell’ultima nata “Fuori come Merli”:
http://www.planetmountain.com/News/shownews1.lasso?l=1&keyid=42731

L’esposizione Ovest (ombra fino le 11/12) è un buon pretesto per arrampicare la mattina quando al sole non si riesce più a stare, oppure i primi tiri possono essere tranquillamente usati come falesia.

 

24.Il giorno della RP

Alla base della parete di “Eldorado” con Tommaso Marchesini

 

Trovate tutte le info e gradi delle vie sulla guida “Mpnte Baldo Rock”, ed. Versante Sud.

Sponsored by Laac.

 

Ringrazio: Wild Climb, Patagonia, ProAction e Birra Sleale.

Buone tacche,
Andrein.

 

Avvertenza:

Queste informazioni sono state scritte con la massima coscienziosità e serietà ma non si garantisce per eventuali errori o incompletezze. Ricordo, inoltre, che arrampicare è uno sport potenzialmente pericoloso per cui non mi assumo nessuna responsabilità per eventuali incidenti o qualsiasi altra conseguenza.

Annunci